fbpx

Le vene varicose sono delle vene dilatate che assumono diverse forme e colore e che si vedono molto bene nella posizione in piedi. Quando il paziente è disteso le varici si svuotano e sono molto meno visibili. Indipendentemente dalla grandezza e dalla forma, le varici sono causate da un’alterazione delle valvole interne. Quando le valvole non funzionano bene, il sangue tende a cadere giù verso la caviglia e il piede, invece di essere spinto verso l’alto.

Questo produce una dilatazione delle vene per cui diventano vene varicose, perché il sangue si accumula all’interno di esse, dilatandole e rimane quasi fermo. Questa condizione, non trattata, può condurre a complicanze più serie come: formazione di ulcera, formazione di coaguli all’interno (trombosi) oppure rottura spontanea della vena.

Alla base del problema vi è sempre un’alterazione del funzionamento delle valvole che non si chiudono perfettamente permettendo al sangue di scendere giù verso il piede e la caviglia determinando così la formazione delle varici che causano poi sintomi come:

  • Bruciore
  • Prurito
  • Parestesia
  • Pesantezza delle gambe
  • Crampi notturni
  • Gambe irrequiete

Web

Il fattore ereditario è presente nell’80% dei casi di varici. Altri fattori aggravanti includono la gravidanza, l’obesità, le terapie ormonali, stare in piedi o seduti per molto tempo e traumi.
La malattia varicosa è progressiva e non c’è una cura definitiva. Per ciò noi raccomandiamo un controllo regolare dopo qualsiasi tipo di trattamento.

vene-varicose-1

Via Milano, 83 - Andria (BT) – Italia

Chiamaci al

Chiamaci al

0883 594850 - 347 3903801

Scrivici via email a

Scrivici via email a

francesco.pollice@tiscali.it

Richiedi un

Richiedi un

appuntamento ora

yoast seo premium free