fbpx

Che cosa è il linfedema?

Il sistema linfatico è costituito da una rete che comprende vasi linfatici e linfonodi.

Esso funziona in questo modo: raccoglie i liquidi dai tessuti (linfa) e li convoglia nei vasi linfatici. La linfa scorre nel sistema linfatico che è diverso dalle vene e dalle arterie. I linfonodi sono come dei filtri interposti ai vasi linfatici che servono a fermare batteri o sostanze tossiche.

Il linfedema è una abnorme raccolta di liquidi che causa edema e gonfiore soprattutto nelle gambe e alle braccia. Questa condizione si sviluppa quando i linfonodi o i vasi linfatici non funzionano bene o sono stati danneggiati o rimossi.

Vi sono due tipi di linfedema:

  • Linfedema primario. E’ una condizione rara dovuta all’assenza di certi vasi linfatici alla nascita.
  • Linfedema secondario. E’ dovuto a un blocco o all’asportazione di vasi linfatici e linfonodi che può svilupparsi dopo un’infezione, tumore, chirurgia, radiazioni, cicatrici o altri trattamenti per tumore.

Quali sono i sintomi?

I sintomi del linfedema includono edema alle mani, alle dita e alle gambe.

Come è diagnosticato?

La diagnosi è fatta dopo un’attenta visita e dopo aver ascoltato la storia clinica.

Come è trattato?

Il trattamento del linfedema è vario a seconda dello stadio della malattia. Se vi è un’infezione sono prescritti antibiotici. La terapia può includere:

  • Un programma di esercizi specifici
  • Limitazione di alcune attività faticose o ripetitive
  • Drenaggio linfatico manuale
  • Terapia decongestionante con bendaggi speciali
  • Pressoterapia meccanica
  • Compressione con calze elastiche

Consigli per il paziente con linfedema

Cura della pelle

  • Tieni la pelle meticolosamente pulita e guarda con attenzione graffi o infezioni da funghi
  • Idrata la pelle ogni giorno dopo aver fatto una doccia
  • Usa lozioni o creme appropriate
  • Asciuga la pelle con un panno soffice, non strofinare
  • Se fai un trattamento radiante usa creme protettive
  • Usa sempre una crema protettiva solare almeno +30

Vestiti e calze elastiche

  • Evita pantaloni o vestiti troppo stretti
  • Indossa calze elastiche tutto il giorno e se necessario applica un bendaggio di notte
  • Usa i guanti di gomma quando indossi le calze elastiche
  • Sostituisci le calze elastiche ogni sei mesi circa

Evita qualsiasi trauma alla pelle

  • Usa un rasoio elettrico per rimuovere peli dalle gambe o dalla zona addominale
  • Cura delle unghie: tieni le unghie corte e attenzione al momento di tagliarle
  • Evita zone infestate da zanzare o altri insetti
  • Iniezioni: non fare iniezioni dal lato della gamba gonfia, nè fare prelievi dal lato gonfio
  • Piccole lesioni sulla pelle devono essere trattate con cura; disinfettare e porre cerotti di protezione
  • Non camminare a piedi nudi
  • Evita i massaggi tradizionali sulle gambe e sulla regione lombare
  • Evita l’esposizione solare; evita temperature elevate, sauna; usa acqua tiepida per la doccia.

Alimentazione

  • L’obesità ha un effetto negativo sul gonfiore perciò conviene mantenere il peso ideale
  • Non c’è una dieta speciale per il linfedema in linea generale seguire una dieta bilanciata, poco sale, molte fibre.

Prospettive future

Il linfedema non può essere guarito. Comunque, con appropriati trattamenti, l’arto affetto può essere curato in maniera da raggiungere un volume e una forma normale. Conviene curare il linfedema altrimenti la malattia peggiora inesorabilmente.

Il linfedema non trattato produce un indurimento dei tessuti, un aumento di volume e una ridotta funzionalità e mobilità dell’arto affetto.

Anche le infezioni possono diventare molto frequenti.

E’ importante trattare il linfedema non appena si intravedono i segni clinici.

Via Milano, 83 - Andria (BT) – Italia

Chiamaci al

Chiamaci al

0883 594850 - 347 3903801

Scrivici via email a

Scrivici via email a

francesco.pollice@tiscali.it

Richiedi un

Richiedi un

appuntamento ora

yoast seo premium free