Orari d'apertura : Lun-Ven 8:00/12:30 - 15:00/20:00
  Contatti : 0883 59 48 50 - 329 4166249

All Posts in Category: Cardiologia

9 Miti sulla malattia cardiaca a cui non bisogna credere

chiama oggi stesso per un appuntamento

Man mano che la gente adotta stili di vita corretti e prende farmaci, si sono ridotti molto gli attacchi cardiaci e i problemi correlati alle coronaropatie. Persistono tuttavia alcuni miti sulla malattia del cuore e sulla prevenzione.

Ecco i 9 errori più comuni:

  1. geneticaMito: avrai una malattia cardiaca se questa è presente nella tua famiglia

La genetica ha certo un ruolo molto importante nello sviluppo della malattia cardiaca. Comunque il 90% delle malattie dipendono da uno stile di vita sbagliato come può essere una dieta non corretta, il fumo, nessuna attività fisica. Queste cattive abitudini possono far aumentare il livello di colesterolo e dei trigliceridi, la pressione arteriosa e sviluppare la sindrome metabolica o il diabete tipo 2. Tutti questi problemi aumentano il rischio di malattia cardiaca. Se tu sei geneticamente predisposto al colesterolo alto, alla pressione o al diabete è molto importante seguire uno stile di vita corretto, prendere i farmaci che controllano queste malattie, in questo modo si può evitare o ritardare un attacco cardiaco.

  1. Tu puoi abbassare gli alti livelli di LDL attraverso la dieta soltanto.

shutterstock-298731920-161220122137_big Se il tuo livello di LDL è molto alto devi prendere le statine. Il fegato produce il 75% del colesterolo nel nostro corpo e la dieta è responsabile soltanto per il 25% del colesterolo. Una dieta corretta può abbassare l’LDL ma è importante aggiungere una statina se il livello di LDL è molto alto o c’è una storia di coronaropatia.

  1. Se la tua pressione è elevata, te ne accorgi.

La pressione elevata viene chiamata ‘’Kilpressioneler silenzioso’’. L’ipertensione non produce sintomi fino a che non c’è un attacco cardiaco o un ictus. Tu puoi scoprire l’ipertensione soltanto misurandola con l’apparecchio.

E’ una buona idea controllare la pressione anche a 20 anni specie se l’ipertensione è un fatto familiare.

  1. I grassi sono dannosi per il tuo cuore.

Ci sono 4 tipi di grasso nei nostri alimenti e non tutti sono dannosi. I grassi idrogenati sono i peggiori. Questi grassi presenti in molti prodotti da forno, fanno aumentare il colesterolo LDL, così anche i grassi saturi che derivano dagli animali come la carne rossa e il burro. Rimpiazzando i grassi saturi con grassi più sani o polinsaturi, si può abbassare il livello dell’LDL.dieta

  1. Alcuni ‘’super alimenti’’ possono prevenire la malattia cardiaca.

Nessun alimento può prevenire la malattia cardiaca, sebbene alcune diete aiutano. Alimenti come mirtilli, melograno, noci, pesce sicuramente utili per la salute del cuore non possono impedire la comparsa della malattia cardiaca. Comunque la dieta mediterranea ricca di legumi, vegetali, pesce, frutta e olio d’oliva ha mostrato di abbassare molto il rischio di malattia cardiaca.

  1. Due o tre ore di vigoroso esercizio fisico per settimana, assicurano un cuore sano.

Comunque per abbassare il rischio di malattie coronariche sono necessarie almeno 5-6 sessioni di moderata, vigorosa attività fisica per settimana.

attivita-fisica

Non è necessario che tu sia uno sportivo impegnato per ottenere benefici dell’attività fisica, però bisogna abbandonare il divano e muoversi. Il tuo cuore beneficerà di qualsiasi attività fai, più ne fai, meglio è.

Fai le scale invece di prendere l’ascensore.

Vai a piedi in ufficio o a fare la spesa, fai almeno 30 minuti al giorno di attività e il tuo cuore ti ringrazierà.

  1. L’intervento di by pass aortocoronarico o lo stenting bloccano la malattia coronarica.

L’intervento di by pass o lo stenting delle coronarie migliora la circolazione al cuore e si previene altri infarti. La malattia aterosclerotica tuttavia continua ad andare avanti.

  1. Lo stenting è più sicuro dell’intervento di by pass.

Non vi è dubbio che l’intervento di by pass aortocoronarico è un intervento maggiore. Tuttavia se eseguito da un chirurgo esperto, in un ambiente adeguato, il rischio operatorio è meno dell’1%.

Lo stenting è meno invasivo dell’intervento chirurgico e il paziente si riprende subito. Se fare una procedura o l’altra dipende dal giudizio del cardiologo.

  1. Le donne non devono preoccuparsi della malattia cardiaca.

Gli uomini hanno la malattia cardiaca e attacchi di cuore in età più giovane delle donne. Ma dopo la menopausa il rischio è uguale per uomini e donne.woman-with-heart

Il problema è che le donne sono più propense ad andare da un ginecologo piuttosto che da un cardiologo. Le donne devono dunque fare un check-up dalla testa ai piedi periodicamente, in questo modo possono essere identificate precocemente alterazioni cardiache.

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

Il matrimonio può aumentare le tue chances di sopravvivere ad un attacco di cuore

chiama oggi stesso per un appuntamento

Il matrimonio è molto utile per la salute, con benefici che includono un minor rischio di malattie cardiovascolari, attacchi cardiaci e una vita più lunga.

Ricerche attuali suggeriscono anche chmarriage-2e le persone sposate che hanno un attacco cardiaco hanno più chances di sopravvivere e trascorrono meno tempo in ospedale. I risultati presentati ad un congresso della Società Inglese di Cardiologia mostrano che le persone sposate hanno un 14% in meno di possibilità di morire di un attacco cardiaco rispetto ai single. Essi sono dimessi due giorni prima dall’ospedale, rispetto a un single.

I ricercatori pensano che questo sia dovuto al fatto che i single e le persone divorziate hanno un minor supporto sociale a casa, mentre le persone sposate hanno un supporto fisico ed emotivo che le aiuta a guarire più velocemente.

Guardando i dati

Sono stati esaminati 25.000 pazienti che hanno avuto un attacco cardiaco nel periodo immagine_articolo2000-2013. Si è visto che 12.000 erano sposati, 1.500 erano single, più di 1.000 erano divorziati, 4.000 erano vedove, più di 5.000 non sposati, con un’età media di 67 anni.

Si è constatato alla fine dello studio, che i pazienti sposati avevano un 14% in più di possibilità di essere vivi rispetto ai single o ai divorziati. I divorziati e i non sposati avevano un 6% in più di probabilità di morire durante i 6 anni dello studio. Basandosi su questi dati i ricercatori ritengono che lo stato maritale ha un impatto importante nella sopravvivenza e nella lunghezza di degenza ospedaliera, rispetto ai single o alle persone non sposate.

La chiave è il ‘’supporto’’

E’ un tema ricorrente sia in cardiologia che in chirurgia cardiaca. Chi ha avuto un attacco cardiaco o un intervento cardiaco, se ha un partner che provvede ad aiutarlo a mangiareimmagine-articolo, a muoversi, ciò riduce la sua ansia e promuove la guarigione.

Questa presenza rassicurante riduce lo stato di ansietà e lo stress i quali entrambi promuovono la secrezione di ormoni che possono causare complicanze cardiovascolari. Per molti pazienti avere qualcuno vicino è molto confortante, si sentono più sicuri e questo aiuta la guarigione.

Non c’è miglior supporto di una persona che è vissuta con voi per molto tempo o che è stato il vostro partner per molti anni. Puoi essere sposato o non sposato, ma avere un partner con sé, fa la differenza.

Approfondisci

I 6 numeri da conoscere sulla salute del cuore

chiama oggi stesso per un appuntamento

Ci sono dei numeri da conoscere sul cuore. Scopri quali sono i tuoi numeri e come dovrebbero essere.

  1. Colesterolo Ldlarticolo_pollice1

Sono lipoproteine a bassa densità (colesterolo cattivo) e sono la maggiore causa di occlusione delle coronarie. Sono responsabili del blocco delle piccole e medie arterie del nostro corpo.

Controlla bene il tuo colesterolo LDL e fallo rientrare nella norma.
  1. Indice di massa corporea (Bmi)

 Il BMI calcola la quantità di grasso del nostro corpo basandosi sull’altezza e il peso. Più alto è il BMI più grande è il rischio di malattia cardiaca, ictus, ipertensione e diabete.

articolo_polliceControlla se il tuo BMI rientra nel range normale.

Esempio:

Se il vostro peso è 80 kg e siete alti 185 cm, il vostro B.M.I. è:  80/ (1,85 x 1,85) = 23,4

Il vostro peso corporeo si colloca nella fascia “Normopeso”

  1. Circonferenza addominale

Devi sapere che avendo una figura a ‘’mela’’ dove il grasso si accumula a metà del corpo e una figura a ‘’pera’’ dove il grasso sta soprattutto intorno ai fianchi.perdere-peso-con-mela

Controlla la tua circonferenza addominale perché se è elevata è a rischio di malattia cardiaca.

I valori di riferimento sono: per un uomo inferiore a 100cm e per la donna inferiore a 88cm.

  1. Trigliceridi

Molte persone pensano che i trigliceridi non sono dei grassi. Ma alti livelli di trigliceridi sono la causa di malattie delle coronarie specie nelle donne.

Controlla i tuoi livelli di trigliceridi e impara come tenerli bassi.

  1. Pressione arteriosaPressione-arteriosa-come-misurarla-3

La pressione arteriosa aumenta (ma non sempre) con gli anni. La pressione elevata il più delle volte è silente (silent killer) e aumenta il rischio di malattie cardiache e di ictus cerebrale.

Controlla i valori della tua pressione arteriosa e impara come tenerli bassi.
  1. Glicemia alta a digiuno

COME COMBATTERE LA DIPENDENZA ALLO ZUCCHEROQuando il tuo corpo non riesce a sintetizzare insulina o questa non funziona, lo zucchero aumenta nel sangue danneggiando arterie e nervi.

Controlla qual è il tuo livello di glucosio a digiuno e sii consapevole dei rischi di malattia cardiaca e ictus.

 

 

 

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

5 Fattori di rischio di malattia cardiaca che sono sotto il tuo controllo

chiama oggi stesso per un appuntamento

Come le tue decisioni di ogni giorno possono darti una vita più lunga

5 Fattori di rischio di malattia cardiaca che sono sotto il tuo controlloAlcuni fattori di rischio cardiaco come l’età avanzata o la storia familiare sono fuori dal tuo controllo. Altri invece dipendono da te.

Controllando questi fattori di rischio tu puoi ridurre molto il rischio di avere una malattia cardiaca. Anche se tu hai un patrimonio genetico perfetto o una storia senza malattie è importante avere uno stile di vita corretto. Così ti sei mai chiesto se hai uno stile di vita corretto?

Ecco qui ci sono 5 consigli da adottare:

1 Fai una dieta che sia povera di grassi saturi, colesterolo e sodio

Guarda le etichette degli alimenti che ti aiuteranno a capire quali alimenti devi evitare o mangiare in piccole quantità. I grassi saturi sono presenti soprattutto nella c5 Fattori di rischio di malattia cardiaca che sono sotto il tuo controlloarne, latte, burro e uova. Limita la carne rossa, scegli piuttosto carne di pollo o tacchino e mangia molte proteine di soia, pesce, comprendenti salmone, tonno, sardine che abbassano il colesterolo e sono ricchi in Omega3. Nei piatti preparati evita quelli contenenti grassi e oli idrogenati. Un modo per ridurre il tuo colesterolo è mangiare cibi con fibre, molta frutta, vegetali, legumi e alimenti integrali. Stai attendo e dai uno sguardo al sodio, perché il sodio è presente in tutti gli alimenti: carne, uova, pane. Cerca di consumare non più di 2 gr di sodio al giorno o meno, che corrisponde a un mezzo cucchiaino di sale.

tapis-roulant2 Fai ogni giorno 30 minuti di esercizio che aumenta la frequenza cardiaca

Fai gli esercizi ogni giorno routinariamente almeno 30 minuti; la buona notizia è che questi esercizi puoi farli a più riprese, 2 o 3 volte sempre cercando di aumentare la frequenza cardiaca.

3 Se tu fumi, stop

stop_fumoIl fumo è uno dei fattori di rischio più importante per le malattie cardiache. I fumatori hanno un rischio del 70% più alto di malattie coronariche rispetto ai non fumatori. E’ interessante sapere che quando smetti il cuore ringiovanisce perché si ripara da solo. Fai del tuo meglio per evitare anche il fumo passivo.

4 Mantieni la tua pressione e il colesterolo a livelli normali

Se tu fai queste tre cose che abbiamo detto sopra, il colesterolo e la pressione si stabilizzeranno a livelli normali; una buona pressione è circa 120/80 mm Hg.

5 Tieni il tuo stress sotto controllo

5 Fattori di rischio di malattia cardiaca che sono sotto il tuo controlloCi sono molti modi per ridurre lo stress, puoi ascoltar la musica, fare una passeggiata con un amico o un familiare, fai altre cose che hai visto ti fanno bene.

Il sorriso fa abbassare la pressione, riduce lo stress e porta una trasformazione piacevole nella tua vita di ogni giorno.

Un altro modo per abbassare lo stress è avere una rete di amici con cui parlare.

Infine, separa la famiglia dal lavoro. Questo può portarti tanti benefici.Non è molto difficile, basta iniziare e motivarsi sufficientemente.

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

Sai qual è il muscolo che ha il segreto di una vita più lunga?

Questo organo muscolare che con la sua pompa costante e continua scandisce la musica della nostra vita è il cuore. Tenerlo forte è la chiave della nostra longevità. Gli esercizi che noi facciamo sono utili per noi – e anziani_sorridentianche per il nostro cuore – può essere una sorpresa apprendere che gli esercizi che noi facciamo agendo sul cuore possono aggiungere anni alla nostra vita. Quanti anni possono aggiungere è un argomento di discussione, una cosa è sicura: l’esercizio regolare, moderato-ad-alta-intensità, rende il nostro cuore più forte- e un cuore più forte lavora meglio e dura più a lungo.

Il tuo cuore in esercizio

Il lavoro del cuore è pompare il sangue e principi nutritivi al resto del corpo. Quando tu fai esercizi, i tuoi muscoli lavorano di più e così c’è maggior bisogno di ossigeno e principi nutritivi. Ne risulta che il tuo cuore deve lavorare più forte per soddisfare i bisogni, contraendosi più velocemente. In più i benefici dell’esercizio regolare non sono limitati al tuo cuore; anche i muscoli del tuo corpo ne beneficiano grazie ad un maggior apporto di ossigeno e principi nutritivi.

Stare seduto, in piedi o disteso, cosa è peggio?

Tu sai che stare seduto per lunghi periodi di tempo non è salutare per il tuo sistema cardiovascolare, ma quanto è dannoso?

Le ricerche mostrano che la vita sedentaria e quelesercizi-in-ufficiola con regolare esercizio sono indipendenti l’una dall’altra. Pertanto se tu fai 30 minuti di esercizio al giorno ma rimani seduto per lunghi periodi di tempo nella giornata, in questo modo aumenti il rischio di malattie cardiache. Questo perché il beneficio dei 30 minuti di esercizio è annullato del danno dovuto al prolungato stare seduti.

Quando stiamo seduti per lunghi periodi di tempo noi produciamo un rilassamento dei muscoli della parete dei nostri vasi; la pressione e la frequenza cardiaca cambiano e noi diventiamo più propensi a mangiare, specialmente se guardiamo la televisione.tapis_roulant

Più tempo passiamo seduti, più aumentiamo il rischio di malattia cardiaca in accordo con un recente studio riportato dalla American College of Cardiology 2015.

Stare seduti per molto tempo, danneggia molto il nostro cuore perché incrementa la nostra resistenza all’insulina e fa aumentare il livello di colesterolo.

Se tu fai un lavoro sedentario alla scrivania è consigliabile fare esercizi o usare un tapis roulant, oppure fai una passeggiata per 5-10 minuti parecchie volte nella giornata.

Che cosa significa avere un cuore atletico per te?

Gli atleti olimpionici ben allenati tipo Michael Phelps pompano una quantità tremenda di sangue nel loro corpo quando si allenano o sono in competizione. Questo tipo di esercizio può rafforzare il tuo muscolo cardiaco e sviluppare un ‘’cuore atletico’’. Con un cuore atletico l’abilità del cuore di contrarsi diventa veramente forte, ciò significa che il cuore può pompare il sangue nel corpo senza alcuno sforzo. Non solo, ma con un cuore che si esercita regolarmente, l’estrazione di ossigeno dal sangue diventa più efficiente e così anche i principi nutritivi.

Comincia piano e lavora costantemente

La riabilitazione cardiaca e gli esercizi sono utili virtualmente a qualsiasi età. Si comincia piano e si incrementa l’esercizio progressivamente per ridurre il rischio di complicanze.

L’esercizio regolare deve essere lento però continuo. Bisogna scegliere un esercizio che ci piace. È consigliabile fare gli esercizi con un partner, con un amico o con la moglie per exercise-and-funessere più motivati.

Spingi te stesso però fallo in sicurezza

Le ricerche mostrano che spingendo il tuo corpo a un certo livello aumenti i benefici al cuore e al resto del corpo. Puoi utilizzare un contapassi per monitorare i tuoi esercizi nella giornata. Lascia l’auto nel garage e vai a piedi a lavoro o con la bicicletta; sali le scale a piedi e non con l’ascensore.

L’attività fisica ha molteplici benefici, che comprendono attività anti infiammatoria, un amento del diametro delle arterie coronarie, un miglioramento della stabilità delle placche e una riduzione del rischio di malattia cardiaca.

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

21 Consigli veloci sull’esercizio e il tuo cuore

chiama oggi stesso per un appuntamento

1 L’attività fisica è un mezzo importante per prevenire le malattie cardiache, che sono il killer N°1 in Europa e l’ictus che è il killer N°5.

2 Fai almeno due ore e mezza di attività fisic21 cose veloci sul tuo cuore (1)a moderata a settimana – 30 minuti al giorno, 5 gg alla settimana per migliorare il tuo apparato cardiovascolare.

3 L’attività moderata costringe il tuo cuore a battere più velocemente, causa sudore e respiro forte – devi essere capace di parlare ma non di cantare.

4 Dividi il tuo tempo in 2 -3 segmenti di 10-15 minuti al giorno, in questo modo vedrai dei benefici.

5 Molte persone si sono salvate facendo un’attività che richiede uno sforzo moderato.21 cose veloci sul tuo cuore (1)

6 Cerca di fare 75 minuti alla settimana di attività vigorosa; se tu sei capace di far questo migliori la salute del sistema cardiovascolare.

7 Per abbassare il colesterolo e la pressione arteriosa fai 40 minuti di moderata o vigorosa attività aerobica 3-4 volte a settimana come camminare, jogging, nuotare o andare in bicicletta.

8 I benefici per la salute del cuore dell’attività fisica sono molto grandi, superiori al rischio che possano far male.

9 Se tu non hai la possibilità di fare questa attività tutta in una volta – il minimo richiesto è una moderata o vigorosa attività per almeno 10 minuti per volta.

10 Tutti i tipi di attività fisica aiuta21 cose veloci sul tuo cuore (1)no il tuo cuore, prendi le scale invece dell’ascensore, cammina speditamente attorno all’isolato o danza nel tuo soggiorno.

11 Il più semplice cambiamento che tu puoi fare per la salute del cuore è cominciare a camminare.

12 Tutti i tipi di persone a prescindere dal peso, dall’altezza e dall’età possono beneficiare dell’attività fisica.

13 Parla con il tuo dottore circa il tipo di esercizi e la quantità più adatta al tuo cuore.

14 E’ molto meglio cominciare piano piano se non sei stato attivo per molto tempo e poi gradualmente aumentare la durata della tua attività fisica.

15 Fare un po’ di attività fisica è molto meglio per il tuo cuore che non fare nulla.tapis-roulant

16 Se hai una malattia cardiaca devi fare esercizio più o meno come una persona che non ha malattia.

17 Sei più predisposto a sviluppare una malattia cardiaca se hai pressione elevata, colesterolo elevato e se non fai esercizio regolarmente.

18 Non è necessario fare uno stress test prima di cominciare un programma di esercizio.

19 La riabilitazione cardiologica può ridurre la frequenza dei decessi per malattia cardiaca a circa la metà.

20 Gli esercizi o educazione e i consigli sono tutti parte della riabilitazione cardiaca e possono migliorare la tua salute del tuo cuore.

21 Usando un monitor per la frequenza cardiaca sei sicuro di raggiungere la frequenza ottimale per il tuo livello di fitness.

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

4 Sorprendenti cause di infarto cardiaco

chiama oggi stesso per un appuntamento

pressione

In generale il miglior modo per trattare il cuore è la dieta, l’esercizio e, quando necessario, l’uso di farmaci. Tuttavia vi sono alcune cause sorprendenti che possono innescare un attacco di cuore. In generale sono queste: sforzo, esposizione al freddo, forte emozione, cibo in eccesso.

 

palestra5001 Un forte e rapido sforzo

Noi sappiamo che l’esercizio regolare è utile al cuore, ma è importante fare un’attività di fitness senza grandi sforzi. Se tu non sei abituato all’esercizio aerobico regolare,uno sforzo improvviso e strenuo può innescare un attacco cardiaco. Questo può verificarsi durante una partita di calcio, un incontro di tennis, durante la corsa o una discesa con gli sci. Bisogna evitare esercizi molto impegnativi a cui non si è abituati e soprattutto se vi sono storie familiari di diabete, malattie cardiache, colesterolo e pressione elevata.

termometro-freddo (1)

2 Temperature fredde

Le temperature fredde costituiscono un rischio aggiuntivo per attacchi cardiaci perché il freddo produce costrizione delle arterie e aumenta la pressione arteriosa. Associato ad uno sforzo fisico è molto pericoloso.

3 Emozioni intense

Le emozioni intense sia buone che cattive possono avere un impatto sugli impulsi e sul sistema di conduzione del cuore. Degli studi hanno mostrato che sia momenti intensi di felicità o di dolore possono causare un attacco cardiaco. Questo è dovuto a un involontario, improvviso aumento della frequenza e della pressione arteriosa scatenato da un evento improvviso. Recenti studi hanno mostrato che chi ha un dolore per la perdita di una persona cara è a rischio di infarto nelle prime 24 ore e nel mese successivo il rischio è ancora elevato. Anche la rabbia è uno stato emotivo che può avere conseguenze sul cuore. Uno studio recente ha mostrato che le persone facilmente irascibili hanno un rischio 5 volte più elevato di sviluppare un attacco cardiaco.

4 Mangiare un grande pasto

E’ dimostrato che c’è rischio di un attacco cardi4 cause che innescano un infarto DA INVIAREaco nelle 24 ore che seguono una ‘’grande abbuffata’’ di cibo. Sembra che questo sia dovuto al fatto che il cibo in eccesso aumenta il livello dell’ormone norepinefrina che aumenta la frequenza cardiaca e la pressione. Altre cause scatenanti un attacco, possono includere consumo di alcol, molta caffeina e severo inquinamento ambientale.

Conoscendo tutte queste cose è importante quindi mantenere il cuore più sano possibile con una dieta corretta, esercizi regolari e farmaci quando necessario.

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

Come ridurre l’ipertensione, naturalmente

chiama oggi stesso per un appuntamento

Circa il 30% degli italiani adulti ha ipertensione. E’ una delle malattie più comuni, ma è poco capita.

E’ importante fare la diagnosi e trattare l’ipertensione perché può essere causa di attacchi cardiaci, ictus, scompenso cardiaco e insufficienza renale.

Diagnosi

Innanzi tutto la pressione arteriosa ottimale deve essere meno di 120/80 mm Hg. Il numero più grande si riferisce alla pressione sistolica, il numero più piccolo si riferisce alla pressione diastolica. Si parla di pre-ipertensione quando la pressione sistolica oscilla tra 120 e 140 mm Hg e quella diastolica tra 80 e 89 mm Hg. Si parla di ipertensione quando la pressione è superiore a 140/90 mm Hg o più.

pressione-arteriosaIn Europa la diagnosi di ipertensione viene fatta sia sulla pressione vista in ambulatorio che quella controllata a casa. Il controllo a casa è molto utile per quei pazienti che hanno la cosiddetta ipertensione da ‘’camice bianco ’’.

Molti pazienti diventano nervosi, agitati, quando stanno in uno studio medico e quindi la pressione diventa alta: a casa la pressione può essere completamente normale. Questi pazienti sono candidati al monitoraggio domiciliare della pressione.

Come misurare la pressione a casa? Tieni conto che la pressione normalmente può aumentare a seguito di :

  • Stress
  • Fumo
  • Temperature fredde
  • Esercizio
  • Stomaco pieno
  • Vescica piena
  • Caffeina
  • Alcune medicazioni

Prima di prendere la pressione: cerca un luogo tranquillo, siediti comodamente su una poltrona, poggia il braccio su di un tavolo con il palmo della mano verso l’alto.

Fattori di rischioobesity

I fattori di rischio dell’ipertensione sono l’età, l’obesità, la dieta con molto sale, alcol, sedentarietà, una storia familiare di ipertensione. Comunque vi sono altre cause importanti che possono dare ipertensione: uso di farmaci antiinfiammatori (tipo Naprosyn ), decongestionanti, farmaci per perdita di peso, pillola anticoncezionale ecc…

Metodi naturali per abbassare la pressione

Se ti è diagnosticata pressione elevata, cosa puoi fare per abbassarla naturalmente? La dieta e l’esercizio sono fondamentali, così anche la perdita di peso.

Dieta

Molte persone hanno bisogno soltanto di 1500mg di sodio al giorno. Lo sai che in un cucchiaino ci sono 2300mg di sodio? Prima di aggiungere il sale al tuo pasto, tieni conto di questo! La dieta normale in Europa ha circa 3400mg di sodio al giorno! Le persone con ipertensione dovrebbero prendere al massimo 2000mg al giorno di sodio.dieta_mediterranea

Una buona dieta da seguire per ridurre l’ipertensione è costituita da vegetali, frutta, cereali integrali, pesce, con ridotta quantità di carne rossa. Se tu vuoi agire efficacemente sulla tua pressione impara a leggere l’etichetta degli alimenti. Controlla la quantità totale di sodio presente in ciascuna confezione.

In generale usa alimenti freschi o congelati, scegli quelli a basso contenuto di sodio; il ketchup ha molto sodio e anche il pane. Stare attenti.

Esercizio

In ultimo fai esercizi. Facendo esercizi e riducendo il peso, si abbassa la pressione in modo consistente, da 5 a 10 mm Hg.

Fai almeno 75 minuti di esercizi vigorosi a settimana o 150 minuti di esercizio moderato a settimana. Non esistono esercizi magici, vedi tu stesso quello che è più utile a te.

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO  allo 0883 594850 oppure al 347 3903801.

Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.

Approfondisci

7 Modi per avere un cuore sano

chiama oggi stesso per un appuntamento

Nonostante ci sono alcuni cambiamenti nel cuore man mano che avanza l’età, questo non significa che ad una certa età non si possa avere un cuore sano. Molti problemi che le persone anziane hanno al cuore o ai vasi sono causate da altre malattie associate con l’età, non dall’età stessa.

Per esempio con gli anni si è predisposti all’aumento della pressione che è conosciuto come fattore di rischio per la malattia cardiaca. Così, tenendo la pressione bassa, si può minimizzare il rischio di sviluppare una malattia cardiaca tra i 60 e i 70 anni o anche 80 anni e più.

Ci sono un certo numero di cambiamenti nello stile di vita che possono aiutare a prevenire la malattia cardiaca nell’età avanzata. Ecco alcune raccomandazioni:

1 Sii attivo

7 modi per avere un cuore sanoLa capacità del tuo cuore di pompare ossigeno al cuore declina ogni decade così è importante fare esercizio regolarmente. Non è mai tardi per iniziare un programma di esercizi.

L’esercizio è un eccellente metodo per gestire:

  • il peso e la pressione arteriosa;
  • lo stress;
  • le performance del cuore con l’età.

Se hai un problema ai muscoli scheletrici o una malattia cronica che rende l’esercizio difficile, tu puoi modificare il programma di esercizio in modo che sia adatto alle tue capacità. Anche una semplice passeggiata ti da’ a lungo andare, beneficio al cuore.

Fai dei programmi specificatamente adatti a persone più anziane.

Parla con il dottore per essere rassicurato sul programma di esercizi che tu vuoi eseguire.

7 modi per avere un cuore sano

2 Fai una dieta bilanciata

A nessuno piace ascoltare la parola dieta ‘’ ma una dieta per il cuore’’ è importante nell’età avanzata. Questo non significa che tu devi eliminare completamente i tuoi cibi preferiti. Elimina i grassi, sale e zucchero e aggiungi alcuni alimenti salva cuore presenti nella dieta mediterranea come il salmone l’olio d’oliva, nocelle, mandorle e frutti di bosco.

3 Stop fumo

Questo è molto importante perché le sigarette creano dipendenza, perciò è molto importante che tu protegga il tuo cuore con l’avanzare dell’età. Il fumo è la maggiore causa dell’aterosclerosi (una malattia in cui delle placche si formano all’interno delle arterie). La placca restringe il flusso di sangue al cuore e agli altri organi e questo può portare ad attacchi cardiaci e ad ictus.

Se tu hai tentato in passato di smettere di fumare e hai fallito, non ti scoraggiare. Molte persone hanno tentato ed hanno avuto degli insuccessi alla prima volta. La novità è che non è mai troppo tardi per smettere di fumare.

Non importa quanto sembri difficile ma tu tieni in mente che non sei solo. Ci sono molte risorse che ti possono aiutare, puoi chiedere aiuto anche al dottore per qualche consiglio.

7 modi per avere un cuore sano
4 Perdere peso

Non c’è un metodo sicuro. Bisogna evitare gli alimenti che fanno male e mangiare di più alimenti che fanno bene. Per esempio più frutta e vegetali.

Limitando gli alimenti che non sono salutari, pian piano li dimentichi.

5 Controlla le malattie croniche

Cose come il diabete, la pressione elevata, colesterolo e obesità possono danneggiare il cuore se non sono ben controllate. Se tu hai una condizione cronica che può danneggiare il cuore, segui un piano terapeutico adeguato.

6 Fai controlli regolari

Controlli regolari ed esami possono aiutare ad identificare problemi cardiaci prima di avere un attacco cardiaco o un ictus. La medicina preventiva in generale bisogna cominciarla precocemente e continuarla mentre si avanza con gli anni. Consulta il tuo dottore e ogni tanto fai esami del sangue, controlla la pressione, la glicemia e il colesterolo.

7 Ascolta il tuo corpo

Non ignorare alcuni segni di avvertimento inclusi questi:

  • respiro corto;7 modi per avere un cuore sano
  • edema alle gambe;
  • dolore toracico;
  • dispnea inspiegabile;
  • improvviso cambiamento nella tolleranza agli esercizi;
  • palpitazioni cardiache;
  • confusione;
  • vertigini.

Questi sintomi non sono semplicemente conseguenza dell’età, sono segni che necessitano di una valutazione da parte del medico.

Cosi, seguendo questi sette consigli, agisci ora per avere una vita lunga.

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO  allo 0883 594850 oppure al 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

5 cose da sapere sullo spasmo delle arterie coronariche

chiama oggi stesso per un appuntamento
Il dolore al torace è il dolore tipico della malattia coronarica. Comunque una persona può avere dolore al torace non fisso che può essere dovuto ad una condizione chiamata spasmo coronarico. Sebbene il numero delle persone che hanno questo spasmo non è enorme, questo disturbo spesso non è diagnosticato o è male interpretato.

Ecco la risposta a cinque domande che riguardano questa condizione.

1 In che modo lo spasmo coronarico è differente dalla malattia alle arterie coronarie?

ToraceTutte e due le condizioni causano angina. Nella malattia coronarica il è dolore fisso, severo, senso di costrizione al torace dovuto alla stenosi o occlusione di una o più arterie coronariche. Tipicamente di manifesta durante o dopo uno sforzo fisico.

Invece il dolore dello spasmo (chiamato anche ‘’angina di printzmetal’’ o ‘’angina variante’’) si verifica mentre stai a riposo oppure può svegliarti dal sonno. Il dolore può anche manifestarsi con uno sforzo ed essere forte, poi passa.

Gli episodi in genere durano meno circa 15 minuti. Possono manifestarsi poche volte all’anno anche più volte nella giornata o raramente.

Molti pazienti con spasmo coronarico possono avere una coronaropatia di media entità. Il dolore al torace può essere causato anche da:

  • Cartilagine del torace infiammata

  • Spasmo muscolare

  • Problemi all’esofago o allo stomaco

  • Altre cause sconosciute

2 Chi è a rischio per lo spasmo coronarico?

arresto cardiacoMolti pazienti con spasmo coronarico hanno tra i 40 e i 60 anni. Questa condizione è stata collegata a:

  • spasmo in altre arterie che causa emicrania o nella Sindrome di Raynaud

  • Tireotossicosi (eccessivo ormone tiroideo)

  • Condizione di allergia cronica

  • Fumo

  • Bere grande quantità di alcol

  • Ciclo mestruale

  • Alcuni farmaci per chemioterapia

  • Magnesio basso

3 Come si fa la diagnosi dello spasmo coronarico?

Per fare diagnosi di spasmo coronarico occorre fare un Holter Cardiaco per almeno 48 ore. L ‘apparecchio registra gli impulsi cardiaci anche durante il sonno. Se tu hai un dolore toracico nel mezzo della notte per esempio si hanno cambiamenti nel tracciato indicanti lo spasmo coronarico. Comunque non tutti i pazienti mostrano cambiamenti dell’ECG durante l’episodio di angina. Per fare una diagnosi sicura bisognerebbe fare un test con l’acetilcolina. Questo farmaco viene iniettato per via venosa e induce uno spasmo coronarico di qualche minuto che noi possiamo bloccare iniettando un altro farmaco antagonista. Prima, durante e dopo l’attacco di angina, noi facciamo un ECG. Si potrebbe fare anche un’angiografia per avere un’immagine dello spasmo coronarico.

4 Come è trattato lo spasmo coronarico?

In genere la nitroglicerina sublinguale elimina l’episodio acuto di spasmo coronarico. Si possono utilizzare cerotti che prevengono gli attacchi di angina. Molte persone con spasmo coronarico richiedono anche i calcio antagonisti. Nelle forme di angina stabile si usano nitrati ‘’long acting’’ o beta bloccanti o una combinazione dei due.

5 Lo spasmo coronarico può causare un attacco cardiaco?

Si. Ma è improbabile se si sta prendendo calcio antagonisti.

Il 40% di pazienti con spasmo coronarico possono avere una sincope con angina. In queste persone si hanno anche anormalità del ritmo.

Comunque conviene chiamare immediatamente 118 se:

  • Il dolore al torace non passa dopo due dosi di nitroglicerina

  • Hai altri sintomi cardiaci

  • Se ti senti molto male (collasso, sudore freddo etc..)

Approfondisci