Orari d'apertura : Lun-Ven 8:00/12:30 - 15:00/20:00
  Contatti : 0883 59 48 50 - 329 4166249

All Posts in Category: Alimentazione

5 Vitamine che ogni donna dovrebbe prendere

La donna moderna molte volte è distratta da tanti problemi, ma dovrebbe tenere sotto controllo la sua situazione ormonale, gli esercizi e l’alimentazione. Per esempio, se fa esercizi ogni giorno, dovrebbe prendere degli integratori con vitamine e poi vegetali e frutta.

L’ambiente è pieno di sostanze tossiche e poiché il corpo invecchia sia fisicamente che mentalmente, è molto importante aggiungere degli integratori che rallentano il processo di invecchiamento e potenzialmente possono renderlo reversibile.

Vitamina D donne - veinclinicLa prima vitamina e la più importante, è la vitamina D che è un ormone. Molte persone sono in deficit di questa vitamina, infatti il 90% della popolazione ha un deficit di vitamina D. La vitamina D si forma per azione sulla pelle del sole ma molte volte non si forma in quantità sufficiente. La vitamina D rafforza il nostro sistema immunitario, le ossa, riduce l’infiammazione e soprattutto aiuta a combattere il cancro e le infezioni. Per chi è in deficit di vitamina D si può prendere una compressa a settimana che fa raggiungere livelli ottimali.

magnesio-vein-clinicUn secondo elemento molto essenziale per la salute delle donne è il magnesio questo minerale interviene nel corpo in 300 reazioni biochimiche diverse e aiuta a disintossicare, ridurre lo stress e ad abbassare la pressione. Il magnesio aiuta a rilassare i muscoli e quindi concilia il sonno. Anche il magnesio può andare sotto i livelli normali, ecco perché è importante aggiungere il magnesio come integratore ogni giorno. La quantità suggerita è di circa 200-400 mg al giorno.

 

probioticoUn terzo elemento molto importante è il probiotico. Se ne vedono tanti nei supermercati, ma a cosa servono i probiotici? I probiotici sono dei batteri presenti nell’intestino la cui funzione è quella di impedire lo sviluppo di candida o infezioni a livello del tratto urinario, della pelle e anche la stipsi. In più i probiotici sono molto utili per la pelle. Si sa che l’intestino è il secondo cervello del corpo. Quando hai l’intestino in salute non soltanto hai un intestino ben funzionante ma anche il tuo sistema immunitario è più forte. Se l’intestino non è sano non puoi assorbire i nutrienti di cui hai bisogno.

multivitamineUn’altra cosa molto importante è prendere delle multivitamine. Vi sono dei prodotti che contengono vitamine, minerali e amminoacidi. Ricordati, non tutte le vitamine sono uguali. Bisogna prendere le vitamine che sono ricche in principi attivi e ben assorbite a livello intestinale.

omega3Infine e non per ultimo prendere gli omega 3. Studi hanno mostrato, che un corpo con infiammazioni può sviluppare malattie o anche il cancro. Gli omega 3 aiutano a ridurre l’infiammazione in tutto il corpo. Essi agiscono positivamente anche sul cuore e sulle articolazioni. Anche gli omega 3 non sono tutti uguali, bisogna assicurarsi che provengano da sorgenti pure come il salmone, il tonno e lo sgombro.

Approfondisci

Bere acqua migliora la circolazione

chiama oggi stesso per un appuntamento

Bisogna bere, per attenuare la sete. Quando si vuole conoscere quanta acqua bere ogni giorno, le opinioni sono diverse. Bisogna bere 2l di acqua al giorno, o meno? Oppure bisogna bere quando si ha sete?

La quantità di acqua da bere dipende dal nostro metabolismo, dal livello di attività, dalla temperatura dell’ambiente e dall’età. Occorre guardare la quantità e il colore delle urine, se sono chiare va bene, se sono scure o gialle vuol dire che bisogna bere di più.

Anche la dieta conta molto, se si mangia molta frutta e verdure possiamo dire di aver soddisfatto un 20% dei nostri bisogni di acqua. La quantità di liquidi aumenta quando sudiamo o abbiamo la febbre, perché così perdiamo molta acqua attraverso la pelle.

vein-clinic-layout-24

 

 

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

5 Strategie che ci aiutano a bloccare la fame nervosa

chiama oggi stesso per un appuntamento

Non lasciare che le emozioni ti spingano a prendere brutte abitudini alimentari.

Un pezzo di torta, poi ancora una fettina, fino a neutralizzarla. Poi biscotti o i salatini. Un cornetto o un pezzo di pizza o di formaggio. Tutto questo magari dopo cena. La fame nervosa cattura anche dopo i pasti, quando si è sazi. Si mangia senza sosta per stress, per compensare un malessere, un momento di nervosismo. Una brutta abitudine che immagine_articoloporta a ingurgitare cibo senza controllo e che fa ingrassare. Pochissimi vogliono mangiare tanto e certamente nessuno vuole esagerare con il cibo per poi sviluppare obesità o altre patologie. Per evitare di assumere cibo come droga, dobbiamo fare attenzione a cosa mettiamo nel piatto. Sono soprattutto alcuni cibi come zucchero, grassi, carboidrati raffinati a creare dipendenza. Nessuno diventa ‘’dipendente dalle zucchine’’ i colpevoli di questo fenomeno sono i cibi raffinati pieni di calorie, che troviamo dappertutto. Le persone pensano che la sensazione di sazietà emerge quando lo stomaco è pieno, ma lo stomaco ha sempre dello spazio in più. La sazietà invece nasce nel nostro cervello. Ecco alcuni consigli da seguire:

  1. immagine_articolo_2Cura il problema alla radice

Una cattiva giornata o una lite con un tuo amico sono delle cose di breve durata, ma la fame emotiva può dipendere da cause più profonde. Queste includono uno stress cronico, la rabbia a lungo repressa, la depressione e altri problemi. Se sono queste le cause bisogna rivolgersi ad un medico da cui avere consigli.

  1. Chiediti perché stai mangiando

Quando tu ti avvicini al frigo oppure a un distributore automatico fatti questa domanda: ho veramente fame? È molto facile cedere a questa ‘’fame nervosa’’, ma ponendo a se stessi questa domanda, alla fine capisci la motivazione vera e puoi decidere: NO, NON HO VERAMENTE FAME e vai via.

  1. immagine_articolo_3Cambia il tuo cibo dannoso

Se tu hai un sacchetto gigante di patatine tra le mani è probabile che mangi tutto il sacchetto. Questo si verifica perché mangiando questi snack aumentiamo il livello dell’ormone dello stress, il cortisolo.

Se lo stress, la rabbia o la tristezza ti spingono verso i dolci ricordati che questi cibi non fanno altro che peggiorare la tua condizione. Come alternativa al tuo dolce preferito, caramelle o torte prendi un frutto; è molto meglio mangiare frutta e verdure.

  1. immagine_articolo_4Scegli gli alimenti che combattono lo stress

Ti sei mai domandato perché le persone offrono il tè in situazioni di stress emotivo? Perché il tè contiene degli antiossidanti, e anche un aminoacido chiamato L-teanina, che aiuta ad abbassare il livello dello stress. Scegli il salmone e altri pesci ricchi di omega 3 che conciliano il sonno e sono utili anche a prevenire la depressione. La lista va avanti con la cioccolata fondente (con il 70% di cacao), cereali, legumi, vegetali, frutti: sono tutti alimenti che contribuiscono a mantenere una mente sana.

  1. immagine_articolo_5Prepara spuntini di emergenza

Preparati delle porzioni di verdure e frutta in un contenitore da usare in ogni circostanza e se per caso ti viene fame.

Sono molti i ‘’trucchi’’ che possono ‘’ingannare il cervello’’ e aiutare la nostra salute; bisogna ricordarsi che la sensazione di sazietà nasce non nello stomaco ma nel nostro cervello.

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.

Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.

Approfondisci

10 Super alimenti per vivere più a lungo

chiama oggi stesso per un appuntamento

La nostra pelle è un indicatore molto chiaro di come trattiamo il nostro corpo. D’altronde noi siamo quello che mangiamo e il nostro stato di salute è molto evidente sull’organo più grande che abbiamo che è la pelle. Una buona alimentazione è fondamentale. Inoltre ciò che mangiamo influisce molto sul nostro aspetto e su come invecchiamo. Man mano che passano gli anni il nostro corpo reagisce più lentamente e noi diventiamo più suscettibili alle malattie degenerative. Che cosa si può fare?

Una dieta bilanciata, completa, è molto importante nel ridurre l’incidenza delle malattie e diminuire gli effetti dell’invecchiamento. Ci sono pochi alimenti che hanno questo effetto positivo. Ecco la lista di 10 super alimenti per il nostro corpo e per la nostra pelle:

articolo_1_2

articolo_2

articolo_3

articolo_4

articolo_5

articolo_6

articolo_7

articolo_8

articolo_9

articolo_10

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

6 Modi semplici per bere più acqua

chiama oggi stesso per un appuntamento

Siamo d’accordo che bere acqua è molto utile per noi. L’acqua ci aiuta a controllare il consumo di calorie, ci da’ forza mentre facciamo esercizi, rafforza la funzione renale, aiuta la digestione e migliora la nostra pelle. Generalmente molti esperti suggeriscono di bere almeno 2 l di acqua al giorno. Tu stai bevendo abbastanza?

articolo_acqua

In caso contrario ci sono 6 modi facili per rimanere ben idratato tutto il giorno.
articolo_1

articolo_2

articolo_3

articolo_4

articolo_5

articolo_6

Seguendo questi piccoli consigli e accorgimenti impari ad amare l’acqua e a darne la giusta importanza. Ricordati che l’idratazione dei tessuti diminuisce con l’età.

immagine7

 

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

4 Fonti di proteine che possono sorprenderti

chiama oggi stesso per un appuntamento

Siamo abituati a pensare alle proteine come derivanti solo dalla carne, invece vi sono quattro fonti di proteine poco conosciute ma molto importanti.

  1. Fagioli e legumi

I fagioli e i legumi sono ricchi di fibre e una eccellente fonte di proteine. Un piatto di fagioli può contenere fino a 8 gr di proteine, la stessa quantità che trovialegumimo in una fetta di carne. I legumi ci mantengono sazi più a lungo perché sono ricchi di fibre. Al contrario le proteine di origine animale non hanno fibre. I legumi sono anche molto ricchi di antiossidanti. Le ricerche attuali suggeriscono che:

  • Una porzione al giorno di legumi abbassa il ‘’colesterolo cattivo’’ LDL;
  • Quattro porzioni a settimana riducono il rischio di malattia cardiaca;
  • Quattro porzioni a settimana riducono il rischio di poliposi al colon.

Le proteine vegetali sono molto nutrienti, sono ricche di fibre e hanno poco sodio.

  1. Salmone selvatico.

salmoneIl salmone selvatico è una perfetta fonte di proteine magre in aggiunta a pochi grassi che hanno un effetto antinfiammatorio – gli omega 3.

Studi recenti mostrano che gli acidi grassi, Omega 3 contenuti nel salmone selvatico fanno abbassare i trigliceridi e la pressione arteriosa e riducono l’aggregazione piastrinica. Tutto questo porta a una riduzione della formazione di placche nelle nostre arterie. Gli Omega 3 hanno anche un effetto antinfiammatorio che è importante nella prevenzione della malattia cardiaca e anche nelle malattie autoimmuni.

  1. Le uova

uovaLe uova sono una fonte di proteine low-cost, low-calorie e low-carboidrati. Ogni uovo contiene da 6 a 8 gr di proteine e solo 70 kcal. Sono estremamente nutrienti e sono ricche nelle vitamine più importanti e in sali minerali. Molto del potere nutritivo dell’uovo è situato nel tuorlo che è ricco anche di vitamina D, Omega 3, vitamina B. Alcuni ricercatori raccomandano di mangiare almeno un uovo al giorno per i suoi benefici cardiovascolari.

  1. Yogurt greco

yogurtLo yogurt greco è molto ricco in calcio e vitamina D e proteine. Contiene inoltre alcuni batteri che aiutano la flora batterica intestinale. Le proteine sono una fonte energetica molto importante e aiutano anche i processi riparativi delle cellule e dei tessuti.

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

Una buona dieta può aiutarti a vivere più a lungo

chiama oggi stesso per un appuntamento

I ricercatori definiscono una ‘’dieta sana’’ una dieta contenente grandi quantità di frutta, verdure, pesce, frutta secca, senza alcol e con poca carne rossa. Ciò che cucini può aiutarti a vivere più a lungo.dieta

articolo_pollice1

Ecco alcuni consigli utili:

  1. Evitare cibi ad alto contenuto glicemico o alimenti ricchi di zucchero e carboidrati.
  2. Limita la carne lavorata come insaccati, salami, prosciutto. Essi contengono molti conservanti.
  3. Limita la carne rossa.
  4. Non riusare oli o grassi per la cottura. Gli oli infatti durante la cottura si ossidano generando radicali tossici.
  5. Limita l’alcol. Le bevande alcoliche sono ricche in calorie e producono anche radicali acidi. Puoi bere 1-2 bicchieri di vino al giorno.
  6. Usa soprattutto alimenti ricchi di betacarotene, licopene, luteina, comprendente broccoli, carote, pomodori, cavolfiori, mango. Questi alimenti possono essere integrati in vari piatti.
  7. Usa come dessert non dolci, bensì frutta come mele, ciliegie, uva, kiwi, more, lamponi, fragole.
  8. Prendi delle noci e altri frutti ricchi di vitamina E.
  9. Usa dei super-alimenti antiossidanti come prugne, uva passa, mirtilli, fichi, arance, melograno, spinaci, bietole, cavolo verde, pomodori.

articolo_pollice2

 

 

 

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

La dieta mediterranea per un cervello sano e più giovane

chiama oggi stesso per un appuntamento

La dieta mediterranea previene la perdita di memoria e può anche prevenire l’Alzheimer. E’ stimato che ci sono 47 milioni di persone nel mondo affette dal morbo di Alzheimer e questo numero è destinato a crescdieta_1ere verso il 2050. Non vi sono cure, non c’è un reale trattamento per questa malattia, però vi sono alcune cose che aiutano a prevenire la perdita di memoria: esercizio, educazione, non fumare, curare alcune malattie croniche come il diabete, essere socialmente attivo, prendersi cura della salute mentale facendo una dieta sana.

dieta_2Con l’età il cervello tende a ridursi e così anche aumenta il rischio di demenza, ictus e Alzheimer. Ognuna di queste patologie è associata sempre ad una perdita di memoria. Gli scienziati sanno bene che: chi si esercita regolarmente, fa una dieta sana, non fuma, è mentalmente stimolato, ha un cervello più sano rispetto a chi non fa una dieta sana e non fa alcun esercizio.

In Inghilterra sono state osservate le abitudini alimentari di un gruppo di pazienti tra i 73 e 76 anni che sono stati seguiti per circa 3 anni. In questo periodo è stata eseguita una risonanza magnetica del cervello e della corteccia e si è visto che chi seguiva una dieta mediterranea aveva undieta_3a riduzione minore del volume cerebrale rispetto a quelli che non la seguivano. Alla fine di questo studio comparso sulla rivista Journal of Neurology, gli autori hanno concluso che la dieta mediterranea (include anche 1-2 bicchieri di vino) può aiutare a mantenere più giovane il cervello di circa 10 anni. La dieta mediterranea è relativamente facile da seguire. Essa consiste nel fare dei piatti con prodotti provenienti dalle piante e quindi vegetali, frutta, legumi. Si può mangiare pesce o pollame due volte alla settimana; è consigliabile un bicchiere di vino al giorno. Ciò che bisogna limitare è la quantità di carne e di latticini e cucinare con molto olio invece che burro.

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

Le sorprese della dieta mediterranea

chiama oggi stesso per un appuntamento

La dieta mediterranea rallenta l’invecchiamento e protegge il cervello. Per gli anziani che la seguono, il cervello perde meno cellule cerebrali rispetto a chi non l’ha adottata.

LA DIETA MEDITERRANEA ELa dieta mediterranea ha i suoi pilastri nella frutta, verdura, olio d’oliva, legumi e cereali, un moderato consumo di pesce, formaggio, vino e poca carne rossa.

Lo ha verificato uno studio pubblicato sulla rivista Neurology. I ricercatori hanno raccolto notizie sulle abitudini alimentari di 970 persone sane, di circa 70 anni e hanno fatto una risonanza magnetica cerebrale. Dopo 3 anni hanno fatto una seconda risonanza magnetica per valutare l’impatto della dieta mediterranea. Così, si è visto che chi non l’aveva adottata aveva subito la perdita maggiore del volume del cervello rispetto a chi invece l’aveva seguita bene. Ecco alcuni benefici sorprendenti:

  1. I benefici della dieta mediterranea vanno oltre la salute del cuore

Chi segue la dieta mediterranea oltre a benefici per il cuore, ha un’alta protezione per i reni, riduzione del declino cognitivo con gli anni, scomparsa della sindrome metabolica, riduzione dei rischi della malattia aterosclerotica agli arti inferiori e diabete.

  1. La qualità delle calorie conta più della quantità

Vi sono molte persone fissate nel contare le calorie, pensano solo a contare la quantità e non si interessano della qualità. Sebbene sia importante la quantità delle calorie, conta di più il tipo di calorie. La dieta mediterranea contiene alcuni alimenti con forte potere nutritivo e relativamente poche calorie.Latte_di_mandorla

  1. Se non puoi mangiare latticini o glutine, puoi ancora mangiare ‘’mediterraneo’’

Poiché la dieta mediterranea è povera di prodotti a base latte (formaggio, latticini, ecc…) le persone che seguono una dieta priva di latte possono usare delle alternative: si può scegliere latte di mandorla non dolcificato insieme a cereali integrali, oppure si può optare per lo yogurt di soia. Così chi deve seguire una dieta priva di glutine può scegliere tra chicchi d’orzo, riso integrale, grano saraceno.

  1. dieta_mediterraneaCosta poco

Uno dei più grossi errori è pensare di dover spendere molto per mangiare sano. La dieta mediterranea invece è un’opzione molto salutare e anche molto economica. E’ stato dimostrato che preparando il cibo da sé si riducono i costi.

  1. È una grande dieta per i bambini

Gli studi hanno mostrato che i bambini che seguono una dieta mediterranea sono meno a rischio di diventare in sovrappeso o obesi. L’obesità infantile si sta molto diffondendo nei paesi occidentali e questa dieta potrebbe essere una buona soluzione.

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci

10 Cibi più ricchi di Vitamina C delle arance

chiama oggi stesso per un appuntamento

La vitamina C è molto utile soprattutto in inverno come prevenzione dell’influenza; essa attua contemporaneamente una riduzione del tempo della malattia e riduce anche la severità dei sintomi. Nonostante la reputazione, le arance contengono meno vitamina C di altri frutti o anche verdure.

Ecco quali sono questi 10 super alimenti :

Peperoncino

Un mezzo peperoncino tritato o fatto a pezzettini dà circa 107,8 mg di vitamina C. In più i ricercatori hanno trovato che contiene anche capsaicina che rende il peperoncino piccante e che aiuta a ridurre il dolore muscolare e delle articolazioni.

Peperoncino-piccante-allungato

Peperoni

Una porzione di peperoni verdi a pezzettini, contiene meno vitamina C dell’arancia, ne ha 120 mg che corrisponde al doppio del nostro fabbisogno giornaliero di vitamina C. Il peperone verde è anche una grande sorgente di fibre.

peperoni

Cavolo

Il cavolo ci dà 80 mg di vitamina C. Ha una grande quantità di vitamina A e sette volte la dose giornaliera raccomandata di vitamina K. Ha un potere nutritivo elevato con molti minerali e acidi grassi.

phpwFgCgL_cavolo_cappuccio_g

Broccoli

I broccoli danno 133 gr di vitamina C più molte fibre. In più le ricerche mostrano che i broccoli hanno proprietà anti cancro.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Fragole

Una coppa di fragole contiene 84 mg di vitamina C e una dose di folati e altre sostanze che aiutano il cuore. Un altro beneficio delle fragole? Possono aiutare a sbiancare i denti naturalmente.

fragolaok

Cavolfiore

Comunque si cucini il cavolfiore ci dà 127 mg di vitamina C, più 5 gr di fibre e 5 gr di proteine.

cavolfiore_proprietà

Cavoletti di Brussells

Questi piccoli cavoli danno 78mg di vitamina C e sono anche pieni di fibre e di nutrienti.

20160123_192055

Ananas

In aggiunta a 78 mg di vitamina C l’ananas contiene bromelina un enzima digestivo che aiuta a digerire e riduce il gonfiore addominale. La bromelina ha anche un effetto antinfiammatorio.

ananas-1

Kiwi

2 kiwi danno 137 mg di vitamina C. il frutto è anche ricco di potassio e rame.

67246407-kiwi-wallpapers

Mango

È un frutto tropicale e contiene 122 mg di vitamina C. il mango è anche fonte di vitamina A e gioca un ruolo importante nella salute degli occhi.

sinova-mango-4

 

Chiama OGGI, per un appuntamento nello STESSO GIORNO allo 0883 594850 oppure il 347 3903801.
Per chi ha difficoltà a raggiungerci, previo accordo, c’è un servizio di trasporto con il nostro autista.
Approfondisci